Classificazione spiritosa degli insegnanti di russo

Tutti sanno che per riuscire a parlare in russo in modo scorrevole è necessario impegnarsi con tutte le proprie energie e che la grammatica russa è una bella gatta da pelare… In questa situazione di difficoltà, il ruolo degli insegnanti di russo è fondamentale nella vita degli studenti. Gli insegnanti sono i nostri compagni di avventura verso le terre incognite e irte di pericoli della grammatica e della terminologia russa.

Fin dall’inizio di questo “viaggio”, ci imbattiamo in vari tipi di insegnanti di russo. Alcuni sono socievoli, altri severi, altri loquaci, altri ancora un po’ sbadati e ci sono quelli che adoriamo. Gli studenti di russo, soprattutto nelle scuole e nelle università specializzate nella lingua russa, suddividono i docenti in diverse categorie: Simpaticoni, Pigri, Severi ecc. Analizziamoli in dettaglio.

1. Insegnanti simpaticoni e chiacchieroni

Insegnanti simpaticoni e chiacchieroni

Gli insegnanti simpaticoni sono molto affabili e si comportano come fossero amici dei propri studenti. Si tratta in genere di persone giovani e
tolleranti che uniscono le qualità dell’insegnamento a quelle dell’amicizia. Chiedono sempre ai propri studenti di descrivere il loro umore, di raccontare cosa hanno fatto e di esporre i loro problemi all’interno del gruppo. L’insegnante è talmente cordiale che a volte non trova tempo per occuparsi degli esercizi di grammatica durante le lezione: i verbi di moto o i casi delle declinazioni sono così difficili che questo tipo di insegnante prova compassione per i propri studenti! Tuttavia, gli insegnanti simpaticoni sono spesso ben organizzati e riescono a toccare tutti gli aspetti della lingua russa durante le lezioni.

2. Insegnanti severi

Insegnanti severi

Gli insegnanti severi sono molto esigenti. Ci tengono al rispetto degli impegni e assegnano molti compiti agli studenti; sembrano prediligere gli esercizi di grammatica, soprattutto quelli sugli argomenti più complessi della lingua russa, come i verbi di moto e le forme dei verbi russi. Questo tipo di insegnante non ama che si commettano errori o disattenzioni da parte degli studenti: per dire, se uno studente commette un piccolo errore, ad esempio, usa “ему” al posto di “его”, gli viene ingiunto di scrivere “его” 100 o più volte per la lezione successiva! Gli insegnanti severi tengono alla disciplina ed esigono sempre il massimo dagli studenti.

3. Insegnanti ritardatari e pigri

Insegnanti ritardatari e pigri

Un insegnante pigro è flessibile e poco puntuale. Prende le cose con rilassatezza, non è pignolo e non prepara mai le lezioni di russo. Alcuni di questi insegnanti tendono a trascorrere tutta la lezione a chiacchierare con gli studenti, altri si limitano a svolgere esercizi di grammatica aprendo una pagina a caso del libro. Ecco un esempio di pigrizia estrema: l’insegnante non chiede neanche agli studenti come stanno e se hanno qualcosa da raccontare; inizia direttamente la lezione di russo dicendo: “Salve, studenti! Apriamo il libro a pagina…”.

4. Insegnante sulla via della pensione

Insegnante sulla via della pensione

Questo tipo di insegnante è alquanto comune. Si tratta spesso di una cordiale signora anziana che si affeziona ai propri studenti come fossero suoi nipoti! Per questo, desidera aiutarli a risolvere le problematiche della vita: gli esercizi di grammatica russa (anche questi possono essere considerati problemi esistenziali!), la cucina russa, l’intolleranza degli addetti alla sicurezza russi, l’acqua calda in estate, il riscaldamento in inverno ecc. Le lezioni di russo sono condite con varie storie degli “anni passati”, in particolare, dei tempi dell’Unione Sovietica, quando i vecchi testi di russo erano molto migliori di “Поехали”, “Дорога в Россию” e “5 элементов” messi insieme e gli studenti erano molto più bravi e svolgevano tantissimi compiti ogni giorno senza lamentarsi mai della strana struttura dei casi della lingua russa.

5. Insegnanti alle prime armi

Insegnanti alle prime armi

Gli insegnanti alle prime armi entrano in classe con l’idea di dover spiegare i segreti più reconditi della grammatica e della terminologia russa agli studenti. Tuttavia, a volte si perdono nei meandri delle regole grammaticali e delle sfumature lessicali. Dopo ogni lezione, hanno un’aria pallida, provata e stanca. Questi insegnanti credono ancora di cambiare la vita degli studenti tramite la magia dei libri di grammatica russa. Purtroppo, non molti di loro riescono a sostenere il peso dell’insegnamento e dopo pochi anni è possibile rivederli nella mansione di manager in qualche ufficio di Mosca.

6. Insegnanti hi-tech e Skype

Insegnanti hi-tech e Skype

Gli insegnanti di questo tipo possono riunire tutte le qualità delle altre categorie di insegnanti, oppure possono appartenere a una di esse. L’unica differenza sta nel fatto che questi insegnanti adorano avvalersi degli ultimi ritrovati della tecnologia durante le lezioni di russo. Preparano spesso presentazioni di Powerpoint per trattare i principali argomenti di grammatica e lessico in modo chiaro e avvincente; portano sempre con sé il proprio laptop e sanno come utilizzare la lavagna elettronica installata di recente in classe.

Gli insegnanti di russo via Skype devono essere estremamente versatili. Oltre a sapere usare Skype con tanto di cuffie e webcam, cosa peraltro semplice, devono essere in grado di accedere a Internet e ai social network alla ricerca di materiale adatto alle lezioni di russo e risolvere eventuali problemi tecnici che possono “colpire” i computer, i router e i modem utilizzati. Bisogna però evitare di essere eccessivamente versatili e di rimanere intrappolati nella “rete”: è molto facile distrarsi durante una lezione di russo quando su Facebook appare una nuova foto delle nozze di un vostro amico o arriva un simpatico biglietto di auguri nella vostra casella di posta!

Di ampie vedute, tollerante e aperto ai cambiamenti e alle novità, l’insegnante di russo via Skype pensa talvolta di essere un cittadino del mondo, sebbene sia prigioniero di un mondo virtuale in cui è facile perdere quasi del tutto la percezione della realtà!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

I nostri partner

  • Seguiteci: